IN EVIDENZA


Un tour dedicato ai camici bianchi di domani




Qui puoi rivolgere le tue domande agli oncologi della Fondazione


Oncologi, pediatri e coach di calcio insieme per insegnare stili di vita corretti. Testimonial d'eccezione, il mister Max Allegri!


Con due testimonial d'eccezione ....


La nostra campagna in favore degli over 65 residenti in Italia


L'organo ufficiale di informazione della nostra Fondazione. Leggete i numeri pubblicati


Scarica le nostre schede su 18 diversi tipi di neoplasie


Tutte le risposte alle tue domande sul cancro


Scarica i libretti informativi di AIMaC sul cancro


L'allenatore può essere un maestro anche della prevenzione del cancro


La quarta arma contro il cancro


La pagina dell'associazione WALCE (Women Against Lung Cancer), associata alla Global Lung Cancer Coalition


La copertina del libro "Il male in-curabile", realizzato dalla nostra Fondazione (Intermedia editore), presentato il 24 luglio 2014 al Ministero della Salute
2017-01-25
Tumori, negli USA calano i decessi ma restano elevati in alcune aree
Washington, 25 gennaio 2017 – Negli Stati Uniti il tasso globale di decessi provocata dalle neoplasie è diminuito del 20% nel periodo di tempo tra il 1980 e il 2014. Il cancro è tuttavia ancora la seconda causa di morte e in alcune contee la mortalità resta ancora alta. E’ quanto sostiene una ricerca americana pubblicata su Jama. “I morti per tumore negli Stati Uniti in 34 anni sono stati 19.511.910, di cui 7 milioni per neoplasie della trachea, bronchi e polmone; 5 milioni per cancro del colon e del retto; 6 milioni per tumore alla mammella; 2 milioni per cancro al pancreas e 1 milione per neoplasia prostatica” scrivono gli autori, sottolineando che per molti tipi di cancro c'erano gruppi distinti di contee distribuiti in diverse regioni degli Stati Uniti con mortalità particolarmente elevata. Per esempio, i decessi per cancro al seno erano numerosi soprattutto nelle zone meridionali e lungo il fiume Mississippi, quelli per epatocarcinoma erano concentrati lungo il confine tra Texas e Messico, e per cancro al rene nel North e South Dakota e nelle contee del West Virginia, Ohio, Indiana, Louisiana, Oklahoma, Texas, Alaska, e Illinois. “Questi dati delineano una mappatura importante in termini di prevenzione, accesso alle cure e terapia” concludono gli scienziati statunitensi.