IN EVIDENZA


Un tour dedicato ai camici bianchi di domani




Qui puoi rivolgere le tue domande agli oncologi della Fondazione


Oncologi, pediatri e coach di calcio insieme per insegnare stili di vita corretti. Testimonial d'eccezione, il mister Max Allegri!


Con due testimonial d'eccezione ....


La nostra campagna in favore degli over 65 residenti in Italia


L'organo ufficiale di informazione della nostra Fondazione. Leggete i numeri pubblicati


Scarica le nostre schede su 18 diversi tipi di neoplasie


Tutte le risposte alle tue domande sul cancro


Scarica i libretti informativi di AIMaC sul cancro


L'allenatore può essere un maestro anche della prevenzione del cancro


La quarta arma contro il cancro


La pagina dell'associazione WALCE (Women Against Lung Cancer), associata alla Global Lung Cancer Coalition


La copertina del libro "Il male in-curabile", realizzato dalla nostra Fondazione (Intermedia editore), presentato il 24 luglio 2014 al Ministero della Salute
2016-12-20
Le 5 malattie che da sole hanno causato il 75% delle infezioni in Europa
Roma, 20 dicembre 2016 - Clamidia, campylobatteriosi, salmonellosi, gonorrea e tubercolosi sono le malattie infettive più segnalate in Europa nel 2014. Secondo i dati del rapporto epidemiologico annuale del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc). A loro si deve il 75% (850.000 casi) di tutte le malattie infettive (1,1 milione di casi) registrate nei paesi dell'Unione europea e dello Area economica europea. Più di 6.700 morti sono state riportate per tbc, hiv/aids, malattia invasiva da pneumococco, legionellosi e listeriosi. Continua inoltre ad aumentare l'antibiotico-resistenza dei batteri anche ai farmaci di ultima linea. ''Avere dati affidabili e precisi sulle malattie infettive è cruciale per le politiche sanitarie'', commenta Denis Coulombier, capo dell'unità di sorveglianza dell'Ecdc. Pertosse e pneumococco, scrive l'Ecdc, rappresentano oltre il 50% dei casi e il 60% delle morti di malattie prevenibili con vaccino, esclusa l'influenza. I tassi di pertosse sono aumentati negli ultimi anni, nonostante un'alta copertura vaccinale, principalmente grazie ad una maggiore consapevolezza dei medici, migliori diagnosi e cambiamenti nei ceppi circolanti. La malattia da pneumococco è in calo, ma sono in aumento i casi provocati da un ceppo non coperto dal vaccino. Rispetto agli anni precedenti, nel 2014 i casi di morbillo invece sono stati pochi, mentre sono stati molti i casi di infezioni chirurgiche e nei pazienti ricoverati nelle unità di cura intensiva per più di due giorni.