IN EVIDENZA


Un tour dedicato ai camici bianchi di domani




Qui puoi rivolgere le tue domande agli oncologi della Fondazione


Oncologi, pediatri e coach di calcio insieme per insegnare stili di vita corretti. Testimonial d'eccezione, il mister Max Allegri!


Con due testimonial d'eccezione ....


La nostra campagna in favore degli over 65 residenti in Italia


L'organo ufficiale di informazione della nostra Fondazione. Leggete i numeri pubblicati


Scarica le nostre schede su 18 diversi tipi di neoplasie


Tutte le risposte alle tue domande sul cancro


Scarica i libretti informativi di AIMaC sul cancro


L'allenatore può essere un maestro anche della prevenzione del cancro


La quarta arma contro il cancro


La pagina dell'associazione WALCE (Women Against Lung Cancer), associata alla Global Lung Cancer Coalition


La copertina del libro "Il male in-curabile", realizzato dalla nostra Fondazione (Intermedia editore), presentato il 24 luglio 2014 al Ministero della Salute
2016-12-02
UK: per obesi e fumatori l’attesa per l’operazione chirurgica sarà più lunga

Londra, 2 dicembre 2016 - Obesi e i fumatori britannici dovranno attendere più degli altri pazienti prima di subire un intervento chirurgico non urgente. E' quanto ha stabilito l'azienda sanitaria di Vale of York nel nord dell'Inghilterra. Questa decisione presto potrebbe essere preso a modello anche nel resto del Regno Unito. I malati sovrappeso devono dimagrire del 10% prima di potersi 'meritare' l'ingresso in sala operatoria. Mentre chi si ostina a fumare nonostante le indicazioni dei medici deve mettere in conto almeno sei mesi di attesa in più rispetto agli altri. Le nuove regole verranno introdotte a gennaio. Ma c'è chi non è d'accordo, come Clare Marx, presidente del Royal College of Surgeons (Rcs), secondo cui i pazienti "devono essere trattati in base ai sintomi" e non secondo forme di discriminazione.