IN EVIDENZA


Un tour dedicato ai camici bianchi di domani




Qui puoi rivolgere le tue domande agli oncologi della Fondazione


Oncologi, pediatri e coach di calcio insieme per insegnare stili di vita corretti. Testimonial d'eccezione, il mister Max Allegri!


Con due testimonial d'eccezione ....


La nostra campagna in favore degli over 65 residenti in Italia


L'organo ufficiale di informazione della nostra Fondazione. Leggete i numeri pubblicati


Scarica le nostre schede su 18 diversi tipi di neoplasie


Tutte le risposte alle tue domande sul cancro


Scarica i libretti informativi di AIMaC sul cancro


L'allenatore pu˛ essere un maestro anche della prevenzione del cancro


La quarta arma contro il cancro


La pagina dell'associazione WALCE (Women Against Lung Cancer), associata alla Global Lung Cancer Coalition


La copertina del libro "Il male in-curabile", realizzato dalla nostra Fondazione (Intermedia editore), presentato il 24 luglio 2014 al Ministero della Salute
2016-03-07
Melazzini (AIFA): "Rilancio ricerca indipendente prioritÓ del mio mandato"

Milano, 7 marzo 2016 - “Rilanciare la ricerca indipendente di qualità in Italia è uno degli obiettivi strategici dell’Agenzia Italiana del Farmaco e una priorità del mio mandato. La prossima settimana porterò in Consiglio di Amministrazione le proposte per il finanziamento dei progetti già approvati con il Bando del 2012. Entro l'estate, o subito dopo, mi sono prefissato di far partire il nuovo Bando 2016 e di rispettare annualmente questa scadenza”. E’ quanto ha affermato, a margine di una conferenza, il Presidente dell’AIFA Mario Melazzini. “La ricerca indipendente – ha aggiunto– ha un ruolo strategico per il nostro Paese e rappresenta una risorsa indispensabile per il Servizio Sanitario Nazionale e per i pazienti”. “L’AIFA ha sviluppato e condiviso con il Ministero della Salute un percorso di rilancio, attivando un’apposita Convenzione con la Direzione Generale della ricerca e dell’innovazione in sanità per valutare i progetti relativi al bando Aifa 2012. Proseguiremo poi con i nuovi bandi – ha concluso Melazzini – che saranno focalizzati su poche ma specifiche tematiche, in funzione dell’importanza strategica di alcuni filoni di ricerca, tra cui i farmaci orfani e le malattie rare, il confronto fra approcci terapeutici, la sicurezza dei medicinali e la valutazione dell'appropriatezza d'uso. I criteri di selezione saranno stringenti per garantire l’elevato livello scientifico dei progetti, e quindi ricadute significative in termini di evidenze prodotte utili e funzionali per il nostro Servizio Sanitario Nazionale, nonché maggiori garanzie in termini di avvio tempestivo e conclusione degli studi nei tempi previsti”.