IN EVIDENZA


Un tour dedicato ai camici bianchi di domani




Qui puoi rivolgere le tue domande agli oncologi della Fondazione


Oncologi, pediatri e coach di calcio insieme per insegnare stili di vita corretti. Testimonial d'eccezione, il mister Max Allegri!


Con due testimonial d'eccezione ....


La nostra campagna in favore degli over 65 residenti in Italia


L'organo ufficiale di informazione della nostra Fondazione. Leggete i numeri pubblicati


Scarica le nostre schede su 18 diversi tipi di neoplasie


Tutte le risposte alle tue domande sul cancro


Scarica i libretti informativi di AIMaC sul cancro


L'allenatore può essere un maestro anche della prevenzione del cancro


La quarta arma contro il cancro


La pagina dell'associazione WALCE (Women Against Lung Cancer), associata alla Global Lung Cancer Coalition


La copertina del libro "Il male in-curabile", realizzato dalla nostra Fondazione (Intermedia editore), presentato il 24 luglio 2014 al Ministero della Salute
2016-03-04
Cancro della prostata: la dieta vegana riduce il rischio del 35%

Roma, 4 marzo 2016 - Il rischio di tumore della prostata può diminuire del 35% cambiando regime alimentare e scegliendo la dieta vegana. E’ quanto suggerisce uno studio della Loma Linda University (USA) finanziata dal Cancer Research Fund World (Wcrf). Gli scienziati americani hanno analizzato 26 mila uomini studiando il rapporto tra tumore, consumo di carne, e dieta a base di pesce e vegana. In totale, all'interno del gruppo preso in esame, sono stati registrati 1.079 casi di neoplasia alla prostata. Circa l'8% aveva seguito una dieta vegana. I ricercatori - riporta il 'Mirror' - hanno scoperto che i maschi vegani hanno avuto "una protezione statisticamente significativa" da questo tipo di alimentazione "con un 35% di riduzione del rischio di sviluppare la malattia", hanno evidenziato gli autori.