IN EVIDENZA


Un tour dedicato ai camici bianchi di domani




Qui puoi rivolgere le tue domande agli oncologi della Fondazione


Oncologi, pediatri e coach di calcio insieme per insegnare stili di vita corretti. Testimonial d'eccezione, il mister Max Allegri!


Con due testimonial d'eccezione ....


La nostra campagna in favore degli over 65 residenti in Italia


L'organo ufficiale di informazione della nostra Fondazione. Leggete i numeri pubblicati


Scarica le nostre schede su 18 diversi tipi di neoplasie


Tutte le risposte alle tue domande sul cancro


Scarica i libretti informativi di AIMaC sul cancro


L'allenatore può essere un maestro anche della prevenzione del cancro


La quarta arma contro il cancro


La pagina dell'associazione WALCE (Women Against Lung Cancer), associata alla Global Lung Cancer Coalition


La copertina del libro "Il male in-curabile", realizzato dalla nostra Fondazione (Intermedia editore), presentato il 24 luglio 2014 al Ministero della Salute
2016-02-05
Melazzini (AIFA): "L’oncologia è una delle sfide del futuro, vincerla è possibile"

 Roma, 5 febbraio 2016 – Prevenzione fattori di rischio, maggiore diagnosi precoce e sviluppo di nuovi trattamenti ancora più mirati ed efficaci. Sono questi i tre punti fondamentali per contrastare il cancro secondo il Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) Mario Melazzini. “Come medico oncologo – afferma Melazzini – ho particolarmente a cuore la condizione dei malati di tumore e voglio sottolineare, in occasione della Giornata Mondiale, che negli ultimi anni abbiamo assistito a importanti progressi nei tassi di sopravvivenza e di guarigione. L’obiettivo deve essere a questo punto arrivare a cronicizzare sempre più la malattia e per raggiungerlo abbiamo a disposizione strumenti diversi e complementari. Di fondamentale importanza sono la prevenzione e l’informazione su fattori di rischio e stili di vita. Pensiamo solo all’incidenza che tutt’oggi il fumo ricopre nella genesi di diverse forme di tumore”. “Anche dal punto di vista delle terapie – aggiunge il Presidente dell’Aifa – la ricerca ci sta mettendo a disposizione farmaci sempre più efficaci. Nel nostro Paese, nello specifico, sono in arrivo circa 15 nuovi farmaci oncologici, approvati con procedura centralizzata nel 2015, di cui 7 orfani, e 13 estensioni di indicazione terapeutica per farmaci oncologici già disponibili. Si tratta di farmaci che spesso hanno un impatto economico molto alto. Il compito delle Agenzie regolatorie è trovare le modalità più adeguate per bilanciare le esigenze dei pazienti e la sostenibilità del sistema”.